Un libro per la testa, gli ospiti del Centro Diurno portano in scena la passione per i libri


Lunedì 28 gennaio gli ospiti del Centro Diurno di Sassari portano in scena la passione per i libri e per le poesie con l'appuntamento culturale Un libro per la testa.

Durante la manifestazione, sostenuta dall'ATS Sardegna - ASSL Sassari, i dieci ragazzi protagonisti si cimentano nella declamazione delle proprie poesie e nelle letture tratte da Marcovaldo di Italo Calvino, L'amore del figlio meraviglioso di Bachisio Bandinu, La fattoria degli animali di George Orwell, Pinocchio di Collodi e Forse non fa di Celestino Tabasso.

L'incontro, organizzato negli spazi di via Amendola 55 a partire dalle ore 17, è arricchito dalla partecipazione dello scrittore sassarese Gianni Tetti, autore del romanzo Grande Nudo, e dei musicisti del Liceo Classico, Musicale e Coreutico D.A. Azuni, Clara Brandon, Giada Piana, Giulia Pirastru, Eleonora Pili e Antonio Fresu che curano l'accompagnamento musicale.

«L'appuntamento Un libro per la testa rappresenta solo l'ultima tappa di un percorso più articolato, nato nel 2017 con l'avvio del laboratorio di lettura e con la creazione di una piccola biblioteca all'interno del Centro Diurno - afferma la psichiatra della ASSL Sassari, Angela Marras. Per concludere piacevolmente questa esperienza ci piacerebbe accogliere nei nostri spazi le persone appassionate di lettura e condividere con loro le tante sfumature di questa esibizione».

L'iniziativa è promossa dalla cooperativa sociale Ctr, dall'Associazione Colibrì e dalla libreria Koinè.