ATS – ASSL Sassari celebra la settimana mondiale dell’allattamento al seno con la Bancarella del latte di mamma a millimetro zero.

foto latte di mamma con logo.jpg

ATS – ASSL Sassari, in collaborazione con Agenzia Laore Sardegna e Coldiretti, celebra la settimana mondiale dell’allattamento al seno con la Bancarella del latte di mamma a millimetro zero.

Nella settimana mondiale dell'allattamento al seno, ATS-ASSL Sassari ripropone, per la terza edizione, la Bancarella del “Latte di mamma a millimetro 0”, sabato 7 ottobre, dalle ore 9, Emiciclo Garibaldi.

Nata dalla collaborazione del Consultorio familiare con Agenzia Laore Sardegna e Coldiretti Nord Sardegna, la Bancarella è ospitata nel mercato Campagna Amica all’Emiciclo Garibaldi, ed avrà quest’anno il sostegno dell’ERSU Sassari.

Patrocinatori dell’iniziativa, la Commissione pari Opportunità del Comune di Sassari, il Collegio provinciale delle Ostetriche, il Comitato Provinciale Unicef Sassari, L’AOU-Azienda Ospedaliero Universitaria di Sassari,

L’iniziativa è del Consultorio familiare di Rizzeddu, con la pediatra Maria Grazia Leoni e la puericultrice Gianna Virdis, da sempre promotore dell’allattamento al seno per l'enorme ricaduta positiva, documentata da tutta la produzione scientifica internazionale, sugli esiti di salute non solo dei bambini e delle mamme ma dell'intera comunità.

L'allattamento al seno è un gesto naturale ed è parte integrante del cammino dell'uomo dalla sua comparsa nel mondo fino ad oggi.
Attraverso il proprio latte le madri danno ai piccoli protezione e nutrimento. Allattare al seno è un processo fisiologico: tutte le donne possono allattare perché, durante la gravidanza, vanno incontro ad alcuni cambiamenti ormonali che danno inizio alla produzione di latte.
Il latte materno contiene esattamente tutte le sostanze necessarie per la crescita e la salute anche futura del bambino ed ha effetti positivi sulla salute della mamma.
Il Ministero della salute, l'Assessorato alla sanità della regione Sardegna e l'ASSL Sassari, in conformità con le indicazioni dell'OMS, raccomandano perciò, come misura di salute pubblica, che i bambini siano allattati esclusivamente al seno fino ai sei mesi di vita e che l'allattamento al seno continui poi, con adeguati alimenti complementari fino a che le madri e i bambini lo desiderino, anche dopo il secondo anno di vita.

Il mercato dell'Emiciclo Garibaldi, ospiterà dunque lo stand dove le madri volontarie dello “Spazio mamma” del Consultorio familiare di Rizzeddu, insieme alle operatrici, spiegheranno l'importanza di allattare al seno.

Per il terzo anno consecutivo contribuiscono in modo determinante a realizzare l’iniziativa, la sensibilità al tema della consapevolezza alimentare dell’Agenzia Laore Sardegna rappresentata da M. Grazia Manca, specialista dell'Ente in materia di educazione alimentare e l’entusiasmo e l’ospitalità del Mercato Campagna Amica di Coldiretti Nord Sardegna, rappresentata dal presidente Battista Cualbu.

L’Agenzia Laore Sardegna nei suoi programmi di sostegno allo sviluppo locale ritiene molto utile e importante collaborare ad approfondire il tema della consapevolezza alimentare, la famiglia e le madri in particolare occupano un posto di rilievo in qualità di agenti educativi fondamentali per le nuove generazioni.
Sostenere l’importanza del latte materno nella fase di crescita del bambino è un valore che ben si sposa con quelli promossi nei mercati Campagna Amica di Coldiretti Nord Sardegna, che condivide appieno gli obbiettivi dell’iniziativa, essendo impegnata in prima linea nella promozione di un’alimentazione sana e a chilometro zero.

Favorire fra le mamme e le future mamme la conoscenza del sistema agricolo e agroalimentare locale, del valore degli alimenti, della filiera produttiva e dei processi di trasformazione, del legame fra i luoghi della produzione del cibo ed i luoghi del consumo del cibo, non è più un’azione riferita al singolo consumatore e limitata ad aspetti salutistici o economici, ma diventa un’azione mirata ad accrescere il benessere sociale.

La collaborazione Agenzia Laore Sardegna e Coldiretti con ATS-ASSL Sassari potrà dunque continuare per la realizzazione, in sinergia, di una rete informativa sulla consapevolezza alimentare.

Quest’anno la Bancarella vedrà il supporto degli studenti e delle studentesse iscritti in Medicina e Chirurgia, con il sostegno dell’ERSU Sassari.
In preparazione dell’iniziativa, gli operatori pediatrici del Consultorio di Rizzeddu hanno incontrato il gruppo di studenti volontari per una giornata di formazione sul tema dell’allattamento.

Il Direttore Generale di Ersu Sassari Antonello Arghittu ha consentito la realizzazione della collaborazione, riconoscendo la grande importanza che donne e uomini, futuri medici, abbiano dimostrato sin da subito passione per questo tema e abbiano voluto approfondire le proprie conoscenze in merito per sensibilizzare e informare la collettività, a cominciare dall’iniziativa in programma sabato.

Visto il successo delle precedenti edizioni, la bancarella del “Latte di mamma a millimetro 0”, tornerà quest’anno anche ad Oristano, sempre grazie alla collaborazione di Agenzia Laore Sardegna, e Coldiretti con ATS-ASSL Oristano.


Aggiornamento 6 ottobre 2017