Unità Operativa Territoriale di Neuropsichiatria dell'Infanzia e dell'Adolescenza

La struttura territoriale di neuropsichiatria dell'infanzia e dell'adolescenza, U.O. NPIA, inserita funzionalmente nel Distretto di Sassari, si occupa delle attività di prevenzione, diagnosi, cura e riabilitazione dei disturbi neurologici, psichiatrici, psicologici e neuropsicologici dell'età evolutiva (fascia d'età 0-17 anni).


Servizi
Gli interventi sono rivolti al minore, ai suoi genitori e integrati con consulenze e progetti rivolti al contesto di vita sociale e scolastica.
La Struttura garantisce prestazioni multiprofessionali e integrate finalizzate alla diagnosi e presa in carico di bambini e adolescenti con disturbo psichiatrico, psicoaffettivo, neuropsicomotorio e neuropsicologico di sviluppo.
L'ambito d'interventocomprende :
disturbi altamente disomogenei tra di loro per tipologia, cronicità e pervasività e all'interno di ogni disturbo, per gravità e comorbidità e trasformabilità del bisogno nel tempo e per strumenti specifici di valutazione e intervento necessari.
un'elevata prevalenza complessiva ( tra il 10 e il 20% della popolazione 0-17 anni)
la necessità di interventi multiprofessionali complessi e coordinati, ad elevato tempo medio e di periodo, spesso integrati in rete con altre Istituzioni
prevedere, in integrazione con altri servizi ed enti, interventi, per una fascia di popolazione con bisogni multipli e complessi , che perdureranno per tutta la vita

Un area importante è dedicata ai soggetti con disabilità e alle loro famiglie;
oltre le prestazioni specialistiche, il follow-up clinico e l'eventuale presa in carico abilitativa funzionale globale, viene assicurata, in linea con le risorse disponibili, la collaborazione con le scuole di ogni ordine e grado per garantire l'integrazione socio-educativa, viene redatta e fornita ai genitori la Diagnosi Funzionale per i soggetti portatori di handicap (ai sensi della Legge 104/92) e, per i soggetti con Disturbo Specifico di Apprendimento, la Relazione con l'indicazione degli strumenti compensativi e le misure dispensative ( ai sensi della Legge n. 170/2010), viene fornita l'eventuale indicazione di supporto specialistico per l'autonomia personale (ai sensi dell'art.13 della Legge 104/92), vengono effettuate valutazioni multispecialistiche relative alla prescrizione di ausili per l'autonomia (mobilità, autonomie quotidiane, relazione), anche di tipo informatico.

È stato individuato uno spazio specifico di osservazione psichiatrica sia per bambini piccoli che per gli adolescenti.

Viene offerta collaborazione ai Servizi Sociali dei Comuni, alle Comunità Educative e ai Centri di Accoglienza che ospitano minori in situazione di disagio.

Viene assicurata collaborazione istituzionale agli Enti di Giustizia e al Servizio Sociale Minori del Ministero di Giustizia.
Viene garantita un'integrazione operativa con i servizi “ di confine” e , al compimento del 18° anno, il passaggio del paziente, se necessario, ai Servizi per l'età adulta ( Centri di Salute Mentale) con un percorso di integrazione che viene attivato prima del passaggio alla maggiore età.
Vengono assicurati interventi specialistici diretti e di collaborazione con altri servizi ( Gruppo di Lavoro Aziendale per gli abusi e Maltrattamenti del Servizio Socio-sanitario) finalizzati all'individuazione e alla cura dei minori maltrattati e sottoposti ad abuso.
All'interno dei Percorsi assistenziali di accoglienza e diagnosi, dei Percorsi di controllo e follow-up e dei Percorsi di presa in carico, si effettuano le seguenti attività:
visita e valutazione neuropsichiatrica infantile
valutazione neuromotoria funzionale
valutazione psicodiagnostica individuale e della coppia genitoriale
colloquio psicologico-clinico di individuazione e di supporto
psicoterapia del bambino
psicoterapia dell'adolescente
psicoterapia della coppia genitoriale
psicoterapia di gruppo
valutazione ed esame neuropsicologico di sviluppo (test sviluppo intellettivo; test memoria; test proiettivi di personalità; test funzioni cognitive ed abilità visuo-spaziali; valutazione funzionale competenze fonologiche,)
trattamenti abilitativi neuropsicomotori inseriti in prese in carico di tipo globalee logopedici (queti ultimi, con modalità a cicli o di presa in carico longitudinale) all'interno di progetti globali rivolti alla disabilità globale in età precoce o a disturbi funzionali meno complessi

L'attività si articola con interventi di valutazione diagnostica multiprofessionale, controlli clinici periodici e presa in carico longitudinale
Articolazione
• Ambulatori generali di neuropsichiatria infantile
• Ambulatorio di valutazione neuropsicomotoria per bambini in età precoce
Ambulatori di riabilitazione logopedica
• Ambulatori di neuropsicologia clinica
• Ambulatori psicologico-clinici età evolutiva
• Ambulatori di psicodiagnosi per bambini e adolescenti
• Ambulatori di psicoterapia per bambini e adolescenti
• Ambulatorio rivolto alla valutazione e al follow-up clinico dei soggetti con Disturbo dello Spettro Autistico, con interventi di supervisione e consulenza ai progetti individualizzati svolti nell'ambiente di vita
• Area della abilitazione neuropsicomotoria e dei disturbi della comunicazione
• Servizio di assistenza sociale

Le attività sono svolte presso la sede di via Oriani n.12 e la postazione del Villaggio San Camillo; i trattamenti riabilitativi neuropsicomotori globali e logopedici si svolgono presso la postazione situata presso l'ex-Ospedale San Camillo , strada provinciale Sassari-Sorso.
Contatti telefonici
sede via Oriani tel. 079-2859108; 079-2061117; fax 079-276256
sede Villaggio San Camillo tel. 079-2062048 / 2062047; fax 079-2062098

Modalità di accesso
Attualmente, l'accesso al servizio avviene in modo diretto, senza prenotazione CUP, su invio del Pediatra curante o su invio di servizi sanitari ospedalieri quali Istituto di Neuropsichiatria Infantile, Clinica Pediatrica, Terapia Intensiva Neonatale o servizi territoriali quali Consultorio Familiare, Medicina Scolastica ); l'invio può essere effettuato, sempre dal pediatra, anche a seguito della segnalazione da parte della Scuola o altre Istituzioni.

Orari

Primo accesso
I primi accessi per tutte le postazioni sono fissati tramite contatto telefonico o colloquio diretto presso la sede della struttura situata a Sassari in via Oriani n. 12
- dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle 13,00
Tel. 079 2859108 - 079 2061117

Accesso e attività programmata della postazione di via Oriani
- dal lunedì al venerdì dalle ore 08,00 alle 14.00
e dal lunedì al mercoledì dalle 15.00 alle 17.30

Attività programmata nella postazione riabilitativa del Villaggio San Camillo
dal lunedì al venerdì dalle ore 8,00 alle 14,00
e il lunedì e il mercoledì dalle 14,30 alle 17,30

L'accoglienza e l'inserimento sono gestiti con modalità multiprofessionale e coordinati da un sanitario che ha il compito di facilitare l'accesso programmando la prestazione più appropriata e i tempi d'attesa secondo le priorità dell'analisi della domanda; una volta individuata la data del primo appuntamento viene sempre comunicato il nome del sanitario che effettuerà la prestazione.
Al fine di facilitare la definizione clinica del bisogni segnalato, sono offerti tempi d'attesa facilitati, rispetto alle disponibilità per priorità quali primi interventi di valutazione rivolti a bambini in età precoce con disturbo dello sviluppo neuromotorio, dello sviluppo relazionale o con problemi della condotta e ad adolescenti con disturbo psichiatrico.

È previsto anche uno spazio d'ascolto ed orientamento dell'utenza finalizzato all'individuazione del bisogno assistenziale specifico e viene facilitato e seguito l'eventuale invio verso gli altri servizi sanitari o verso le Agenzie competenti.



Contenuti a cura della U.O.NPIA
Aggiornamento a cura Affari Generali e Comunicazione
07 gennaio 2016